Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Vicenza

Iscrizione all'Unione

La pagina è divisa in due sezioni:

 

 - PREVIDENZA

 - DEONTOLOGIA

Previdenza

Forum della cassa: casse di previdenza ed economia reale sono un binomio oramai inscindibile.

Il 19 aprile scorso si è tenuta a Roma la nona edizione del Forum in Previdenza dal titolo "Casse e Imprese: un futuro virtuoso".

In tale contesto è emerso che le casse dovranno investire sempre più sull'economia reale e la sfida è lo squilibrio demografico: con l'intento dunque di trasferire le risorse impiegate per il rischio di invecchiamento in opportunità e investimento per le nuove generazioni, per fornire ai giovani condizioni favorevoli.

Il tutto con uno sguardo costante sulle prospettive future dove, in un paese in cui la crescita demografica è in calo, l'obiettivo principale è l'aumento della produttività.

 

NEWS

Negli ultimi tempi il processo di riconversione al digitale ha interessato anche la comunicazione: da tempo infatti la cassa ha avviato un progetto strategico di Digital Communication con l'obiettivo di trasformare  e facilitare la comunicazione, incrementare le interazioni e ridisegnare i servizi con un approccio fortemente innovativo, in linea con i bisogni e le richieste degli associati.

Il primo passo è stato lo sbarco sui canali social Twitter, Linkedin e Youtube cui ha fatto seguito il varo del mini-sito CNPADC NEWS per comunicare più efficacemente le principali notizie economiche e previdenziali e quello, più recente, dedicato ad illustrare gli immobili della Cassa in locazione (cfr.articolo nuovo portale immobiliare).

Per maggiori informazioni visitate dunque il sito www.cnpadc.it

 

.......................................................................................................................................

Gentili iscritti,

la nostra Unione intende organizzare a breve un incontro incentrato sulla previdenza - come quelli organizzati con il format #UNIONE OBIETTIVO PREVIDENZA - inviateci i vostri spunti e le vostre domande!

in allegato potete scaricare le slide di un convegno tenuto nel 2016 a Firenze, così potete iniziare a farvi un'idea delle tematiche "critiche".

Ottobre 2017

Il Direttivo

UnioneObiettivoPrevidenza

 

Gentili Iscritti e Simpatizzanti Unionisti

Da Gennaio 2017 il nostro sito si arricchisce di una nuova sezione, fortemente sentita e voluta come strumento di informazione e di collaborazione tra colleghi in quello che è un vero e proprio settore della nostra vita professionale: il nostro futuro previdenziale ed assistenziale.

Insomma, una sorta di CNPADC News ma declinata prevalentemente al giovanile, con l'obiettivo non solo di aggiornare sulle tematiche previdenziali di maggior interesse per i giovani professionisti, ma anche di "catturare"  le istanze dei colleghi del nostro territorio, incoraggiandoli ad essere a loro volta stimolo per proposte, valutazioni ecc.

I temi sono "caldi", non solo tecnici. Copertura pensionistica per le nuove generazioni e spinta sulla maggior adeguatezza nelle tutele assistenziali (malattia, infortuni ecc). Ce n'è abbastanza per dormire sonni da...svegli.

Evidente il corollario che accompagna le aspettative di auspicabili miglioramenti sul piano previdenziale come infatti enunciato dall'attuale Presidente CNPADC dott. Walter Anedda, all'indomani della sua elezione ai vertici della Cassa, ad ottobre 2016:

"Se ci soffermiamo sul futuro della professione, capiamo che la musa ispiratrice altri non può essere che l'idea di salvaguardare i giovani soprattutto nella fase di start-up della professione, momento delicato in cui è necessario metterli nelle condizioni di poter incrementare il proprio montante ma, contemporaneamente, di agevolarli nella concreta difficoltà di assolvere all'obbligo contributivo".

 

Tale sezione del sito viene curata dal nostro Direttivo in costante contatto con la "Commissione Cassa di Previdenza e Welfare dei professionisti" di Unione Giovani Nazionale, per il tramite del nostro Presidente dei Probiviri, da noi scelto per far parte di tale Commissione d'importanza strategica.

Pertanto, anche contando sulla collaborazione con i Delegati Cassa di Vicenza, Unione Giovani di Vicenza si rende disponibile a rivestire un ruolo, similare come ispirazione, a quello di "Sportello Cassa", nell'intento di far "avvicinare" Cassa ed iscritti sul territorio di appartenenza.

 

Condividiamo, nel rispetto della par condicio tra.. Presidenti, e parole di commiato del past President CNPADC dott. Renzo Guffanti per il quale:

 

"L'idea di fondo, è quella di cercare di stare sempre un passo avanti nel tentativo di prevedere gli eventi, perchè solo con la capacità di anticipare i tempi è possibile fare buona previdenza e porre le basi per un welfare a misura del professionita".

 

Buona visitazione della Sezione!

 

Il Direttivo UgdcecVi

 

Deontologia

Novità autunno 2018!


L'area si chiamerà: PILLOLE DI DEONTOLOGIA ed esporrà passo dopo passo i vari articoli che compongono il Codice Deontologico.

CAPO 4 RAPPORTI CON COLLABORATORI E DIPENDENTI


ART. 31: RAPPORTI CON I COLLABORATORI

Il primo comma dell'articolo 31 del Codice Deontologico dispone che i rapporti con i collaboratori devono essere improntati al reciproco rispetto e coordinati in modo tale da consentire il miglior svolgimento dell'attività professionale.
Il secondo comma dispone in particolare che il professionista deve evitare di avvalersi della collaborazione di terzi che esercitano abusivamente la professione e non deve distogliere con mezzi sleali i collaboratori altrui.
Il terzo comma prevede inoltre che il collaboratore che sia iscritto nell'albo deve astenersi dal tentativo di acquisire clienti attingendoli dalla clientela dello studio presso il quale ha svolto il rapporto di collaborazione.
La violazione dei divieti di cui al secondo e terzo comma comporta l'applicazione della sanzione disciplinare della sospensione dall'esercizio professionale da sei mesi a 12 mesi, ex art. 23, secondo e terzo comma, del Codice delle Sanzioni.


CAPO 5 RAPPORTI CON I TIROCINANTI
Art. 35: DOVERI DEL PROFESSIONISTA

Il primo comma dell'articolo 35 del Codice Deontologico dispone che il professionista ha il dovere di favorire lo sviluppo della professione accogliendo, nei limiti delle proprie esigenze operative, chi chieda, direttamente o attraverso l'Ordine locale, di poter svolgere il tirocinio professionale, ovvero adoperandosi perché tale possibilità si realizzi presso altri colleghi.


Il secondo comma prevede inoltre che il professionista deve impegnarsi affinché chi svolge il tirocinio presso il proprio studio apprenda la deontologia, la tecnica e la prassi professionale riferita ai campi di attività dello studio anche, in quanto possibile, permettendo al tirocinante di partecipare, in qualità di uditore, alla trattazione delle pratiche con il cliente e i terzi.
La violazione dei predetti doveri comporta l'applicazione della sanzione disciplinare della censura, ex art. 24 del Codice delle Sanzioni.
Il terzo comma dell'articolo 35 del Codice Deontologico dispone che il professionista deve consentire al tirocinante di partecipare alle lezioni universitarie previste nel biennio di studi finalizzato al conseguimento del diploma di laurea specialistica o magistrale, di curare la preparazione degli esami e di partecipare alle relative sessioni d'esame.
Il quarto comma prevede inoltre che non è consentito affidare a chi svolge tirocinio professionale solo compiti meramente esecutivi.
La violazione dei predetti doveri comporta l'applicazione della sanzione disciplinare della censura, ex art. 24 del Codice delle Sanzioni.

© Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Vicenza